TB-500 (Timosina beta-4)

TB-500: uso, azioni e applicazioni
tb-500
TB-500 (Timosina beta-4)
La Timosina è una proteina individuata negli anni quaranta da Allan Goldstein come sostanza prodotta naturalmente dalla ghiandola timica, che agiva nella maturazione del sistema immunitario e nella produzione delle cosiddette cellule T. Goldstein produsse artificialmente la cosiddetta “Timosina frazione 5”, che in seguito si dimostrò composta da almeno 40 diverse proteine.
Nel 1972 venne individuata la “Timosina alfa1 (composta da 28 aminoacidi) e nel 1981 la “Timosina beta4” (composta da 43 aminoacidi). Si riscontrò inoltre che la timosina veniva prodotta non solo nella ghiandola timica, ma in molte altre cellule dell’organismo.
Nel 1987 Enrico Garaci osservò gli effetti clinici della Timosina alfa1 nel potenziamento del sistema immunitario e in seguito la sostanza è stata utilizzata nel trattamento di alcuni tipi di melanomi e delle epatiti B e C.
Altri studi hanno individuato una azione completamente diversa per la Timosina beta 4, che regola la produzione di actina, un componente del citoscheletro e la produzione di laminina, una proteina che agisce nel processo di guarigione delle ferite. Sono quindi in corso di studio le possibili applicazioni di questa sostanza nella cura delle lesioni alla cornea o dell’infarto.
Il TB-500 non è altro che una frazione sintetica della Timosina beta4, peptide naturalmente presente in tutte le cellule animali e umane. Per essere chiari, TB-500 non è TB-4, anche se è spesso venduto sotto questo nome. Il TB-4 è ancora una rara sostanza sottoposta a ricerca ed è estremamente costosa e non ancora disponibile per i BodyBuilder o per il miglioramento delle prestazioni negli animali.

timo
Timo


Nel corpo, il TB-4 è prodotto nel timo, una ghiandola che presenta le dimensioni più grandi nei bambini, atrofizzando in età adulta e divenendo praticamente inesistente negli anziani. Inoltre, il TB-4 è prodotto localmente in varie cellule, ed è particolarmente concentrato nei fluidi delle ferite; se ne trovano concentrazioni piuttosto elevate nel citoplasma di alcune cellule. In diversi studi, TB-4 è stato osservato essere in grado di promuovere diverse forme di guarigione delle ferite, promuovere la differenziazione delle cellule staminali e ridurre l’infiammazione.

Ormoni proteici come il TB-4 non impegnano un sito recettore nella loro interezza, in quanto sono troppo grandi per entrarvi. Infatti, solo una regione attiva della proteina si inserisce nel sito recettore.

La sequenza peptidica del TB-500 è identica a quella dell’area regione attiva del TB-4 e condivide con quest’ultimo molte, se non tutte, le sue proprietà, in una forma più economico da produrre.
thymosin-beta-4-2mg-tb500-uk-peptides-com-66-900x900
Il TB-500 è un farmaco iniettabile che può essere usato per promuovere la guarigione dagli infortuni, migliorare la possibilità di movimento in caso di lesioni o ridurre il dolore riducendo l’infiammazione. Fino ad ora il suo uso nell’uomo è stato relativamente raro e limitato alle persone che amano “sperimentare”. Il suo utilizzo sui cavalli da corsa è stato più diffuso, anche se non è un farmaco veterinario da prescrizione.
Lo scopo principale di questo peptide è promuovere la guarigione. Inoltre promuove la creazione di nuove cellule ematiche e muscolari. Gli effetti curativi del TB-500 sono stati osservati in tendini, legamenti, muscoli, pelle, cuore e negli occhi. La Timosina beta-4 è prodotta naturalmente in maggiore concentrazione quando il tessuto è stato danneggiato. Questo peptide è anche un potente agente anti-infiammatorio. TB-500 è diverso da altri fattori di riparazione (vedi Ormone della Crescita e IGF-1), perché promuove la migrazione endoteliale e dei cheratinociti. Inoltre non si lega alla matrice extracellulare ed ha un peso molecolare molto basso. A causa di ciò può percorrere lunghe distanze attraverso i tessuti del corpo umano. Uno dei meccanismi chiave d’azione del TB-500 è la sua capacità di regolare la crescita-cellulare proteina-Actina. Delle migliaia di proteine presenti all’interno delle cellule umane, l’actina rappresenta circa il 10% del totale. E ‘quindi una componente vitale della struttura delle cellule e del movimento.

3m3n_asyr_r_250
TMSB4X


Come accennato in precedenza, la Timosina Beta-4 è una proteina costituita da 43 aminoacidi ed è codificata negli esseri umani dal gene TMSB4X. Le sue azioni sono state osservate in numerosi studi clinici. La ricerca ha dimostrato che se la Timosina beta-4 viene utilizzata dopo un attacco di cuore può riattivare le cellule progenitrici cardiache per riparare il tessuto cardiaco danneggiato.
Molecolarmente la Timosina beta-4 risulta molto grande. In effetti, è così grande che non entra interamente nel recettore bersaglio. Diverse sezioni della molecola hanno diverse attività. Il TB-500 è la parte dalla Timosina beta-4 che promuove gli effetti più utili (guarigione complessiva, riparazione, nuove cellule del sangue e muscolari). Per applicazioni mediche è più pratico usare il TB-500 anziché l’intera proteina Timosina Beta-4.

bigbench_620x4452
L’uso del TB-500 è da prendere in considerazione in caso di lesioni acute in cui, come giudicato dall’esperienza, la guarigione potrebbe altrimenti essere lenta, o nei casi di lesione cronica in cui la guarigione è seriamente compromessa. I tipi di lesioni che possono avere un beneficio dall’uso di questo peptide includono tendinite e strappi muscolari, ma possono includere molti tipi di lesioni muscolari e lesioni del tessuto connettivo, così come lesioni della pelle. Dove risultano infortuni muscolari in termini di flessibilità alterata, TB-500 è in grado di fornire un miglioramento sostanziale. Per quanto riguarda l’uso nei cavalli da corsa, è utilizzato per evitare la formazione di aderenze articolari. Se questo effetto si verifichi negli esseri umani come nei cavalli non è possibile dirlo con certezza, ma ci sono sostanziali indicazione che questo peptide aiuti a trattare aderenze articolari esistenti.
Mentre il TB-500 può essere notevolmente efficace somministrato da solo, molte persone sperimentano risultati migliori con una combinazione di TB-500 e GH rispetto all’uso singolo della molecola.

220px-ghrp-6
GHRP-6


In alternativa, rispetto all’utilizzo del TB-500 da solo, un effetto guaritivo può essere migliorato combinando il TB-500 con un GHRP (come GHRP-2, GHRP-6, Ipamorelin o Hexarelin), o uno stack Mod GRF /GHRP.

Di questi due approcci, dai risultati ottenuti credo che attualmente lo stack più efficace risulti essere TB-500 / GH.
Il TB-500 è generalmente venduto come polvere liofilizzata in flaconi (vial) da 2mg. La polvere deve essere ricombinata con un quantitativo adeguato di acqua sterile o batteriostatica, ad esempio 1ml. Nel protocollo di dosaggio più comune, l’intero contenuto di una vial (2mg) viene iniettato in un’unica volta. La soluzione deve essere caricata solitamente in una siringa da insulina, e iniettata. Le iniezioni possono essere fatte per via sottocutanea, intramuscolare o endovenosa, in base alle preferenze e possibilità personali.
Prima della ricostituzione è possibile tenere il TB-500 in frigo tra i 2-8 gradi centigradi (36-46 gradi Fahrenheit) ed è così conservabile per 24 mesi. A temperatura ambiente (fino a 37 gradi Celsius o 98,6 Fahrenheit) è conservabile per più di 90 giorni; fino a 45 gradi Celsius o 113 Fahrenheit è conservabile per circa una settimana.
10ml-bacteriostatic-water-multi-use-bottle-uk-peptides-com-79-900x900
Dopo la ricostituzione (soluzione ricombinata) il TB-500 deve essere conservato in frigo tra i 2 – 8 gradi Celsius (36 – 46 Fahrenheit). Non congelare. Una volta ricostituito il TB-500 deve essere utilizzato entro 8 giorni.
Il protocollo di dosaggio più comune comporta l’assunzione di 2 o 2,5mg di TB-500 due volte a settimana dalle quattro alle sei settimane, dopodiché la dose viene ridotta ad un dosaggio inferiore per una o due volte al mese come mantenimento.
Il livello di conoscenza sul dosaggio del TB-500 è ancora limitato. Il protocollo di cui sopra può essere il più efficiente su un considerevole numero di soggetti ma non in tutti, ma si tratta comunque del protocollo con il più alto numero di prove a suo favore. L’applicazione individuale corretta si acquisisce con il tempo, e quindi la modalità di utilizzo potrà cambiare. Una possibilità ragionevole, per esempio, è quella di aumentare la frequenza del dosaggio da 2 a 3 volte a settimana (testata con buon effetto), o aumentando il dosaggio a 4 o 5mg due volte a settimana. Prima di intraprendere un programma del genere, però, è consigliabile testare il prima citato protocollo standard.
Se interessati all’uso sugli animali, un tipico protocollo di dosaggio per i cavalli consiste in sei iniezioni da 10 mg ad intervalli di 7-10 giorni. Per un trattamento più intensivo, vengono utilizzati 20 mg ogni settimana. Per i cani da corsa, un protocollo tipico è costituito da sei iniezioni da 5 mg presi settimanalmente.
Il TB-500 è stato conosciuto inizialmente per la sua capacità di promuovere la ricrescita almeno parziale dei capelli in uomini con calvizie, e per scurire almeno una parte dei capelli grigi. È stato osservato anche essere efficace nel aumentare la massa muscolare nei cavalli. Quest’ultimo effetto può essere dovuto all’azione di promozione della differenziazione delle cellule satellite. I Culturisti che hanno usato TB-500 per scopi curativi non hanno generalmente riportato un tale effetto. Tuttavia, potrebbe essere che l’effetto si è verificato, ma è stato attribuito ad altre cause, o tale effetto non si è verificato perché TB-500 è in genere utilizzato solo quando l’atleta è infortunato, e cioè in momenti non particolarmente favorevoli all’ottenimento di migliori guadagni di massa. L’utilizzo del TB-500 allo scopo di aumentare i guadagni di massa magra non è l’ideale, ma durante il suo utilizzo le parti del corpo infortunate otterranno un marcato beneficio. Può anche avere un effetto protettivo sulle parti del corpo deboli (ancora illese). In definitiva, durante l’uso del TB-500 non bisognerebbe avere aspettative sulla crescita o la “qualità” muscolare.

Per concludere, si è visto che il TB-500 è un peptide che può essere molto utile per la guarigione delle lesioni, sia acute che croniche, e per il trattamento delle tendinite. Si può anche migliorare la flessibilità la dove questa è stata compromessa da una lesione, e in alcuni casi ha parzialmente promosso la ricrescita dei capelli persi. Come detto in precedenza, il protocollo ordinario di TB-500 consiste nell’assunzione di 2 o 2,5mg iniettati due volte alla settimana per 4-6 settimane, seguiti da iniezioni mensile o bimensili di 2 o 2,5 mg a seconda delle necessità.

Gabriel Bellizzi

Approfondimenti:

• Articolo sull’uso della timosina beta4 Una proteina naturale contro l’infarto del miocardio sul quotidiano di informazioni scientifiche on line “Salute Europa”, del 29 novembre 2004 (riferisce di un articolo pubblicato sulla rivista Nature del 25 novembre 2004).
• Articolo sull’uso della timosina alfa1 (Vera Martinella, Un nuovo farmaco contro il melanoma, Corriere della Sera del 12 luglio 2007).
• (ES) Storia della timosina sul sito della rivista scientifica on-line Creces.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/?term=thymosin+beta-4

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...