PERCENTUALE DI IPOGONADISMO INDOTTO DA AAS

Come già riportato in un precedente studio da me pubblicato, i soggetti che hanno utilizzato AAS hanno mostrato un danno sull’equilibrio ormonale endogeno permanente. (1) La pubblicazione in questione è stata basata su uno studio danese che è stato recentemente pubblicato sul PLoS One. Un anno prima, i ricercatori della Harvard Medical School avevano pubblicato uno studio simile. Anche se non è solido come lo studio danese, i risultati sono altrettanto sgradevoli. Secondo i ricercatori, la metà degli ex utilizzatori di steroidi non avevano mai recuperare il loro equilibrio ormonale. (2)

I ricercatori hanno preso in esame 55 culturisti amatoriali di sesso maschile. Hanno reclutato solo i soggetti che erano in grado di fare almeno 1 ripetizione con 125 kg su panca.

Dei soggetti facenti parte del gruppo, 19 culturisti avevano usato steroidi in passato, ma avevano smesso. Gli Ex-utilizzatori sotto terapia sostitutiva del Testosterone, perché i loro testicoli non producevano abbastanza ormone sessuale maschile, sono stati esclusi dallo studio. I 36 culturisti che hanno affermato di non avere mai usato AAS sono stati sottoposti a vari test per verificare se fossero realmente dei “Bodybuilder Natural”.

La percentuale di ex-utilizzatori con un livello relativamente alto di Testosterone era notevolmente inferiore rispetto a quella dei soggetti che non avevano mai fatto uso di AAS. E sì, le differenze tra i gruppi erano statisticamente significative. Vedi figura seguente.

longtermendocrinologicaldamageanabolicsteroids1

Gli ex utilizzatori presentano livelli minori di Testosterone libero nel sangue rispetto ai soggetti che non hanno mai fatto uso di AAS. La differenza tra i due gruppi non era statisticamente significativa, come mostrato nella figura seguente. Le differenze della libido e delle dimensioni dei testicoli erano significative tra i due gruppi.

200px-Cyproheptadine_Structural_Formulae_V_1_svg.png

Quattro ex-utilizzatori avevano terminato un ciclo di AAS da circa 4-6 mesi prima dell’esperimento. Il resto degli ex-utilizzatori erano “puliti” da almeno 7 mesi. Anche escludendo i dati dei quattro “recenti ex-utilizzatori” i risultati globali non hanno subito modificazioni.

I ricercatori riassumono i risultati del loro studio nella tabella seguente.

tabella1
I ricercatori sottolineano che poco più della metà degli ex-utilizzatori ha mostrato sintomi pronunciati di ipogonadismo dopo la cessazione dell’utilizzo di AAS. E anche se hanno preso in esame solo un piccolo numero di culturisti, credono che i risultati del loro studio siano motivo di preoccupazione.

Le presenti osservazioni, nonostante i loro limiti, suggeriscono che l’ipogonadismo indotto dall’uso di AAS probabilmente rappresenta un problema emergente nella crescente popolazione mondiale di utilizzatori di steroidi anabolizzanti – una questione ancora apparentemente sottodiagnosticata nella letteratura scientifica. I sintomi dell’ipogonadismo sono di particolare interesse perché possono indurre i soggetti interessati a riprendere rapidamente l’utilizzo di AAS dopo aver interrotto un precedente ciclo con questi farmaci, in un tentativo di auto-cura dei sintomi indotti dala cessazione dell’uso di AAS.

L’applicazione di cicli di AAS ripetuti può condurre ad una dipendenza da steroidi anabolizzanti, un disturbo che sembra svilupparsi in circa il 30% degli utilizzatori di AAS.

I ricercatori concludono con il dire che, per evitare la comparsa di dipendenza da AAS, e per ridurre i sintomi dell’ipogonadismo prolungato, i pazienti affetti da ipogonadismo necessitano probabilmente di un trattamento endocrinologico per ripristinare la normale funzione ipotalamo-ipofisi-testicolare, ed un possibile trattamento antidepressivo (se i sintomi depressivi sono pronunciati), e un trattamento con sostanze per trattare la dipendenza per ridurre il rischio di ricaduta nell’uso di AAS.

Gabriel Bellizzi

Riferimenti:

1- https://biogentech.wordpress.com/…/aas-e-ipogonadismo…/
2- http://dx.doi.org/10.1111/add.12850

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...