USO DEL TESTOSTERONE PER IL TRATTAMENTO DELLA DEPRESSIONE

 

Gli uomini affetti da disturbo distimico migliorano la loro situazione psico-fisica dopo un ciclo di sei settimane di iniezioni di Testosterone. Psichiatri di New York ne descrivono gli effetti in uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Psychopharmacology.(1)

I ricercatori hanno reclutato 23 uomini fisicamente sani ma sofferenti di una lieve un depressione manifestatasi tra i quaranta ed i cinquanta d’età. Essi erano affetti da disturbo distimico, il nome tecnico per la crisi di mezza età, qualcosa che colpisce il 3-10% di tutti gli uomini di mezza età. I ricercatori hanno deciso di provare un rimedio alternativo alla cura di questo problema: Testoviron Depot Schering.

Il Testoviron della Schering è un farmaco contenente Testosterone enantato in circolazione dagli anni ‘40, ma gli psichiatri hanno utilizzato una versione alternativa di Testoviron. Infatti, il Testoviron utilizzato nello studio conteneva Testosterone cypionato invece che Testosterone enantato. Cosa molto strana ma i ricercatori hanno riportato questo estere (cypionato) e non il classico estere contento da sempre nel farmaco (enantato).

tad

Alla metà degli uomini dello studio è stata somministrata un’iniezione contenente 200 milligrammi di Testoviron ogni dieci giorni per sei settimane. Durante il ciclo gli psichiatri hanno valutato i loro soggetti in base alla scala di Hamilton Depression Rating. Agli uomini sono state poste 21 domande e le risposte sono state usate per determinare lo stato depressivo del soggetto. Più alto è il punteggio, più il soggetto è depresso. La figura qui sotto mostra l’effetto del Testosterone sui punteggi degli uomini dello studio.

220px-mesterolone-svg

Il trattamento non ha funzionato su tutti gli uomini. Poco più della metà degli utilizzatori di testosterone ha ottenuto sollievo dalla depressione. Solo il 10% degli utilizzatori del placebo ha recuperato.

Ovviamente, visto il lucroso mercato degli psicofarmaci, i ricercatori sottolineano che i loro risultati dello studio non devono essere visti come un “semaforo verde” per il trattamento della depressione con Testosterone negli uomini. “Questo studio di 6 settimane non ha permesso la valutazione dei possibili rischi a lungo termine della somministrazione di Testosterone, come la ginecomastia, o il potenziale peggioramento del cancro alla prostata.”

La conclusione esposta dai ricercatori è quantomeno pilotata, e ciò è palese al lettore più informato. Il potenziale dell’uso degli androgeni per il trattamento di alcune forme di depressione dimostra non solo un discreto grado di efficacia ma anche, e soprattutto, un carico di effetti collaterali molto inferiore rispetto ai classici antidepressivi.

Gabriel Bellizzi

Riferimenti:

1- http://journals.lww.com/psychopharmacology/pages/articleviewer.aspx?year=2009&issue=06000&article=00004&type=abstract

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...