Come utilizzare l’Ormone della Crescita (hGH) per la perdita di grasso.

ghlipo

La prima cosa da tenere realmente in considerazione nell’uso del GH per la perdita di grasso è, ovviamente, il dosaggio. La tolleranza individuale al GH può variare notevolmente da persona a persona ma, in linea di massima, la maggior parte delle persone possono utilizzare fino a 14 UI totali a settimana senza che si sviluppi neuropatia (intorpidimento, debolezza o dolore da compressione del nervo a causa della crescita della cartilagine.) Alcuni posso tollerare dosi maggiori, altri invece non tollerano nemmeno il dosaggio prima esposto. Per quanto ne so tutti possono tollerare almeno 7 UI a settimana, e quasi tutti possono tollerare 10,5 UI /settimana, ovvero una media di 1,5 UI / die.
Come prevedibile che sia, maggiore è la dose settimanale e maggiore è il beneficio sulla perdita di grasso.
C’è una vasta gamma di teorie sulla tempistica della somministrazione delle dosi di GH a fine lipolitico (e non). Personalmente, non sono convinto in “assoluto” da nessuna di queste teorie, per il semplice fatto che ho visto ottenere buoni risultati da una vasta gamma di metodi diversi tra loro. Se dovessi scegliere una tempistica per quello che concerne l’uso del GH a fini puramente lipolitici, direi che la somministrazione giornaliera è nettamente superiore a quella, per esempio, che consiste nella somministrazione di 4UI ogni due giorni. Tuttavia, la differenza nei risultati della perdita di grasso nei singoli individui, o le differenze nello stesso individuo con tempistiche di iniezione diverse, sono abbastanza grandi e la differenza tra i protocolli sembra così piccola da non spingermi ad insistere sul fatto che l’uso-almeno-quotidiano è migliore per la perdita di grasso .
Personalmente, e non sono l’unico a pensarlo, credo che non vi sia importanza sulla somministrazione di GH per quanto riguarda i pasti. Comunque, la somministrazione mattutina può risultare una scelta migliore rispetto alla somministrazione serale, o nel corso della giornata per via della possibilità di poter causare una minore soppressione della produzione endogena di GH; in ogni caso i risultati si mostrano migliori con questa metodica. Qualora si volesse somministrare il GH dopo un allenamento, anche questo è un metodo ben collaudato e dagli esiti favorevoli.
Qualora si desiderasse essere nelle migliori condizioni per una data particolare, si rivela di solito accettabile aumentare la dose del 50% nelle due settimane prima di tale data. Anche se questo dosaggio può essere al di sopra della dose accettabile sul lungo termine, il periodo di tempo è comunque abbastanza breve per impedire lo sviluppo della neuropatia, e se essa si manifesta si rivelerà reversibile, sempre a causa del breve periodo di tempo di somministrazione.
In conclusione, vorrei ricordare che la ricerca ha mostrato che la somministrazione di 2UI di GH al giorno possono ridurre le riserve di grasso del 35% quando utilizzate insieme ad una dieta con calorie ridotte.


Un protocollo lipolitico che contempli l’uso di GH può essere esemplificato come segue:

Settimana 1-8: GH 2UI/die divise in due dosi (mattino e pre o post-workout)
Settimana 1-2-5-6: Efedrina (20mg x 2 volte al giorno) Caffeina (200mg x 2 volte al giorno)
Settimana 3-4-7-8: Clenbuterolo (40-60mcg/die).*

Anche in questo caso vige sempre la stessa regola: ne poco ne troppo vanno bene, il giusto va bene.

*L’esempio esposto non è in nessun modo un consiglio o un incitamento alla pratica.

 Gabriel Bellizzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...