Nigella sativa, stimolo insulinico e insulino-sensibilità

merionesshawi

Una dose molto modesta di Nigella sativa – nota in Medio Oriente come Habbat ul Baraka o Habbat ul Sauda, e in Europa, come cumino nero – aiuta l’organismo a produrre più insulina e aumenta anche la sensibilità dei muscoli all’ormone. Ricercatori marocchini e canadesi hanno scritto ciò sul Evidence-Based Complementary and Alternative Medicine. Se si va a leggere lo studio svolto su animali si può iniziare a pensare che la Nigella sativa potrebbe essere un integratore estremamente interessante per tutti coloro che vogliono migliorare la loro massa muscolare evitando eccessivi accumuli adiposi. (1)

I ricercatori hanno svolto l’esperimento in quattro settimane con una specie di ratto del deserto – Merione shawi – di cui alcuni esemplari erano in buona salute mentre altri producevano insufficienti quantità di insulina. Ad alcuni dei ratti del deserto diabetici è stata somministrata la Metformina, conosciutissimo farmaco per il trattamento del diabete, ogni giorno, e gli altri hanno assunto un estratto di semi di Nigella sativa.

I ricercatori hanno fatto loro stessi gli estratti. Hanno usato i semi dal Marocco che erano stati essiccati e macinati, e poi hanno estratto i principi attivi da questa utilizzando l’etanolo. L’equivalente umano della dose somministrata ai ratti del deserto sarebbe circa 400-700 mg al giorno. Se si utilizzassero i semi essiccati al posto di un estratto, l’importo sarebbe di circa 20-25 g di polvere al giorno.
Dopo quattro settimane, i ricercatori hanno dato ai ratti del glucosio, ed hanno osservato che i livelli di glucosio dei ratti diabetici che erano stati trattati con Nigella sativa si normalizzavano più rapidamente rispetto ai ratti diabetici che non erano stati trattati con Nigella sativa.

NSE = ratti diabetici, somministrato estratto di Nigella sativa; CC = ratti diabetici, somministrato nessun integratori; NC = ratti sani, somministrato nessun integratori.

nigellasativainsulinlikeeffectinmuscle1

L’uso di Nigella sativa ha migliorato la concentrazione di ‘colesterolo buono’, HDL, e ha abbassato la concentrazione di trigliceridi nel sangue. Ciò suggerisce che l’estratto ha un forte potenziale sulla riduzione del rischio di malattie cardiovascolari.

nigellasativainsulinlikeeffectinmuscle2

La somministrazione di Nigella sativa ha migliorato il livello di insulina [in basso a sinistra]. Allo stesso tempo, l’estratto ha aumentato l’attività della proteina di trasporto del glucosio GLUT4 [basso a destra]. Questo significava che i muscoli sono diventati più sensibili all’insulina e assorbono più sostanze nutritive dal flusso ematico.

nigellasativainsulinlikeeffectinmuscle3

 

La figura seguente riassume come la Nigella sativa probabilmente funzioni.

nigellasativainsulinlikeeffectinmuscle5

“L’estratto di Nigella sativa migliora notevolmente l’omeostasi sistemica del glucosio e il colesterolo HDL nei pazienti diabetici Merione shawi agendo attraverso diversi meccanismi”, riassumono i ricercatori riassumono. “Ancora più importante, la Nigella sativa aumenta l’insulina circolanti e migliora la sensibilità dei tessuti periferici per l’ormone. Quest’ultimo effetto può essere attribuito in parte a una attivazione della via AMPK nel muscolo scheletrico e nel fegato e ad un maggiore contenuto di GLUT4 nel muscolo scheletrico “.

“Tali azioni pleiotropiche forniscono una forte evidenza a sostegno dell’uso tradizionale dei semi della Nigella sativa per il trattamento del diabete. Essi inoltre richiedono studi clinici di alta qualità per determinare le condizioni ottimali per il trattamento complementare o alternativo nei pazienti diabetici. ”

L’inserimento di un estratto di Nigella sativa ai pasti, durante un periodo di “Bulk” o “Recomp”, potrebbe dare soddisfazioni maggiori di quante non ne dia il Fieno Greco con il suo contenuto di 4-idrossi-isoleucina e il suo stimolo insulinico.

Gabriel Bellizzi

Riferimenti:

1- http://dx.doi.org/10.1155/2011/538671

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...