L’Orlistat (Xenical) è utile?

xenical

L’Orlistat (conosciuto anche come tetraidrolipostatina) è un farmaco specifico per il trattamento dell’obesità. Nella maggior parte dei Paesi è commercializzato dalla Roche con il nome Xenical con obbligo di prescrizione medica, mentre negli Stati Uniti d’America e in Europa è prodotto dalla GlaxoSmithKline come farmaco da banco con il nome commerciale Alli. Il farmaco agisce ostacolando l’assorbimento dei grassi provenienti dall’alimentazione, riducendo così l’apporto calorico, nel contesto di una dieta ipocalorica sotto stretto controllo medico.
Si tratta di un farmaco non molto intelligente, anche se le prove cliniche mostrano che i pazienti che assumono lo Xenical perdono più peso che con un placebo e che impedisce il riaumento del peso per un discreto periodo di tempo una volta interrotta l’assunzione. Probabilmente si è trattato semplicemente di una conseguenza psicologica dovuta agli effetti collaterali che il farmaco può apportare quando si mangiano i grassi; si arriva a non riuscire a contenere le feci.
Nel mondo reale, e in specie in quello del BodyBuilding, credo che lo Xenical sia una scelta per lo meno discutibile rapportando costo e benefici. Innanzi tutto, gli studi sullo Xenical usavano una dieta controllata. Sia il gruppo dello Xenical che quello placebo sono stati sottoposti a una dieta con calorie ridotte. In parole povere, lo Xenical non è un classico farmaco anoressante come il Meridia, la fentermina o la fenfluramina. Lo Xenical non influenza molto l’appetito ma impedisce al corpo di lavorare i grassi alimentari bloccando l’enzima digestivo lipasi. Di conseguenza, quando si assume lo Xenical fino a un terzo dei grassi alimentari è espulso con le feci. Quindi se si hanno due gruppi di persone che consumano la stessa quantità di calorie, con la stessa composizione alimentare, il gruppo che assume lo Xenical perderà più peso perché assorbirà meno calorie dai grassi alimentari.
Ma , per esempio, la persona sovrappeso nella media con una prescrizione di Xenical non vedrà la sua assunzione alimentare controllata da vicino da un “addetto ai lavori”. Comunque, questo paziente sa che fino a un terzo delle calorie provenienti dai grassi se ne andrà magicamente. Quindi pensate che continuerà a mangiare come prima oppure potrebbe essere tentato di aumentare di un terzo la sua assunzione di grassi? Personalmente, sono quasi certo di quale sarà il risultato. Dato che lo Xenical non sopprime l’appetito o aumenta il metabolismo, dubito fortemente che avrà un effetto a lungo termine sulla perdita di peso. Per funzionare lo Xenical necessita di una dedizione rigida a una dieta povera di grassi ma probabilmente il suo uso incoraggerà le persone a mangiare più alimenti spazzatura ricchi di zuccheri e di grassi invece che meno. Lo Xenical causerà anche alcuni spiacevoli effetti collaterali “legati al gabinetto”. Qualsiasi cosa che causa l’espulsione di più feci renderà inevitabilmente l’andare in bagno un’esperienza meno piacevole. Gli effetti collaterali dello Xenical comprendono la diarrea, l’urgenza fecale e l’incontinenza fecale. Quest’ultimo effetto collaterale può essere particolarmente imbarazzante; incontinenza fecale è semplicemente un modo educato e scientifico per dire che lo Xenical ve la farà “fare nei pantaloni”. Un altro problema è che negli studi con lo Xenical i livelli delle vitamine liposolubili, vitamina D e caroteni, si riducono. I ricercatori consigliano l’integrazione multivitaminica giornaliera per quelli che assumono lo Xenical. Probabilmente vengono influenzati i livelli di tutte le vitamine liposolubili: vitamina E, K, ecc.
Lo Xenical non mi piace anche perché promuove la falsità che i grassi sono il male e i responsabili dell’obesità. Sono certo che la maggior parte dei lettori sa che nessuno dei macronutrienti è “il male”. Ci sono grassi che possono aiutare a fare dimagrire, come gli acidi grassi omega-3 e grassi che possono agevolare l’aumento del grasso corporeo come i grassi saturi e i grassi parzialmente idrogenati. La soluzione è seguire una dieta con proteine, grassi e carboidrati bilanciati a seconda delle necessità e caratteristiche individuali, in cui una buona parte dei grassi proviene dagli omega-3. Credo che le uniche persone che possono trarre beneficio dallo Xenical siano quelle con delle abitudini alimentari atroci che non riescono a stare lontani dalle patatine, dal gelato e da altri alimenti simili ricchi di grassi e di amidi. Queste sono anche le ultime persone a cui prescriverei i farmaci per il dimagrimento.
Ricordiamoci che lo Xenical è indicato per gli individui obesi (BMI superiore a 30). Un BodyBuilder già magro che cerca di ridurre ulteriormente il suo grasso corporeo non trarrebbe alcun beneficio reale dall’uso di questo farmaco! Non ho mai sentito parlare di nessun mercato nero fiorente a Venice Beach o a West Hollywood per questi farmaci. Lo Xenical è sconsigliato per i BodyBuilder perché la maggior parte di loro segue già una dieta relativamente sana e bilanciata, anche se essa comprende giorni con pasti liberi. Tutto quello che lo Xenical farà per loro è aumentare il tempo passato in bagno e alleggerire il loro portafogli.
Il prezzo dello Xenical è ridicolmente alto. Nessun esame ha ancora mostrato la sua efficacia per le persone le cui diete non sono tenute strettamente sotto controllo! Quindi, chi, nei periodi dove ci sono “possibili abbuffate”, pensa di risolvere il tutto ingurgitando questo farmaco non otterrà nulla di realmente rilevante! Al massimo rischierà di passare il resto della giornata chiuso in bagno… Credo che poche persone dimagriranno usando lo Xenical o che un atleta che si trova a fare un abbuffata possa trovare vantaggi reali dal suo utilizzo. Quindi sono fondamentalmente soldi buttati nel cesso, visti gli effetti collaterali di questo farmaco.
I principali effetti avversi del farmaco sono gastrointestinali e comprendono: steatorrea (feci liquide e oleose, formatesi in seguito al malassorbimento dei grassi che raggiungono l’intestino crasso), incontinenza fecale e frequenti coliche addominali.
Il 26 maggio 2010 la Food and Drug Administration statunitense ha approvato una nuova scheda tecnica per il farmaco con informazioni di sicurezza aggiuntive su casi di grave danno epatico riportati, sia pur raramente, con l’uso di questo principio attivo.
Uno studio su 900 utilizzatori di orlistat in Ontario ha mostrato in questa popolazione un’incidenza di insufficienza renale acuta più che tripla rispetto a coloro che non assumevano il farmaco. Il meccanismo ipotizzato per questo fenomeno è l’eccessivo assorbimento di ossalato dall’intestino e la sua successiva deposizione nei reni, poiché l’eccessivo assorbimento di ossalati è una conseguenza nota del malassorbimento dei grassi.

Alcuni storceranno il naso ma, se volete provare qualcosa di simile evitando gli effetti collaterali e aggiungendo l’effetto di pienezza, potete assumere 1gm di Chitosano con della fibra idrosolubile 30 minuti prima del pasto libero. Non sarà nemmeno questa una “magica soluzione” ma per lo meno risulterà molto meno costoso e con un efficacia migliore nel complesso (pienezza= assunzione inferiore di cibo).
Per concludere, se un BodyBuilder segue un alimentazione controllata per la stragrande maggioranza dell’anno, non sarà una cena a rovinare la condizione fisica… Come si dice, non si ingrassa da Natale a Capodanno ma da Capodanno a Natale!

Gabriel Bellizzi


Studi per approfondimento:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/?term=orlistat+efficacy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...