ASF

Le fasce per le ginocchia possono certamente aiutare l’atleta ad usare carichi maggiori nello Squat, ma un loro uso regolare potrebbe non essere una pratica propriamente consigliabile. Secondo scienziati dello sport britannici, le fasce per le ginocchia alterano il movimento durante lo Squat in modo tale da causare maggiori danni all’articolazione del ginocchio.(1)

Se si usano fasce per le ginocchia durante gli allenamenti contro resistenza, è possibile esprimere maggiore forza nella parte inferiore del corpo. Questo è un dato scientificamente riconosciuto fin dal 1990 (2), anche se gli atleti avevano constatato ciò molto prima di questa data.

Tuttavia, non si sapeva molto sull’effetto a livello articolare dato dall’uso delle fasce durante l’esecuzione dello Squat. Ecco perché gli scienziati dello sport dell’Università di Chichester hanno reclutato 10 atleti di forza esperti e di sesso maschile per monitorarli durante lo Squat con [Wrapped] e senza fasce [Unwrapped].

kneewrapsknees2.gif

kneewrapsknees3.gif

I ricercatori hanno scoperto che c’era un effetto marcato sull’esecuzione del movimento svolto durante l’esercizio con l’uso delle fasce. Durante lo Squat il peso posto sulle spalle non solo fa un movimento verticale, ma anche orizzontale. I ricercatori hanno osservato che indossare le fasce ha ridotto considerevolmente il movimento orizzontale.

Quando il peso è stato abbassato, la componente orizzontale del movimento è diminuita del 39%; quando il peso è stato aumentato, il movimento orizzontale è diminuito del 99%.

I ricercatori sospettano che il risultato della riduzione del movimento orizzontale possa portare ad un aumento l’attrito nell’articolazione del ginocchio, portando a maggiori segni di usura e possibili danni articolari.

Questo effetto è acutizzato perché le fasce aiutano gli atleti a compiere il movimento più velocemente ma con un movimento non corretto.

kneewrapsknees.gif

Pertanto, risulta logica la possibilità di evitare l’uso delle fasce alle ginocchia durante gli allenamenti contro resistenza. Se un atleta dovesse sentire la necessità di avere un maggiore sostegno a livello dell’articolazione del ginocchio, dovrebbe prima di tutto valutare la correttezza del movimento svolto durante l’esercizio e l’eventuale presenza di danni o infiammazioni a livello dell’articolazione prima di intervenire con supporti che potrebbe esacerbare eventuali problemi sottostanti.

Gabriel Bellizzi

Riferimenti:

  1. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22995993
  2. http://journals.lww.com/nsca-scj/Abstract/1990/10000/BRIDGING_THE_GAP_RESEARCH__The_effects_of_knee.3.aspx

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...